Principio di cedevolezza

Il principio di cedevolezza rappresenta davvero l’essenza, il vero fulcro dello stile. Si può di certo considerarlo come regola fondamentale sulla base della quale il Wing Chun ha potuto costruire la propria identità, il proprio modo di essere. Molte discipline marziali (in particolare gli stili interni di Kung Fu Tradizionale Cinese) hanno, nel corso dei secoli, proceduto ad una costante e progressiva rilettura delle antiche concezioni legate alla lotta, questo al fine di poter sviluppare nuovi sistemi che fossero in grado di fornire differenti spunti per l’elaborazione di efficaci soluzioni in tema di combattimento e che non avessero come prima ed unica caratteristica l’utilizzo esclusivo della forza fisica.
Ci riferiamo, nello specifico, alla capacità di non opporre la propria forza a quella dell’avversario bensì di scioglierla ed assorbirla a proprio vantaggio. In tal senso, il comportamento dell’acqua può sicuramente esserci d’aiuto per comprendere il significato di questo principio e le sue enormi potenzialità applicative: i movimenti dello stile possiedono, infatti, caratteristiche simili e paragonabili all’atteggiamento dell’acqua e, in particolar modo, alla sua capacità di adattarsi continuamente, canalizzandosi, alla ricerca di uno spazio da aggredire e colmare.
Bisogna, tuttavia, soffermarsi sul concetto di morbidezza cercando di non confonderlo con termini dal significato diametralmente opposto: sciogliere la tensione cercando di rimanere rilassati non vuol dire essere molli, fiacchi, deboli. Allo stesso modo durezza e rigidità non sempre sono sinonimi di forza e consistenza. Lo spirito del Wing Chun è questo: sprigionare una grande energia con il minimo sforzo assecondando la direzione della forza al fine di sfruttarla a nostro piacimento. L’immagine del piombo avvolto dalla lana descrive al meglio questa caratteristica di morbidezza e densità. Questo approccio ha fatto sì che chiunque, dotato o meno di forza fisica, potesse avvicinarsi alla pratica marziale e sviluppare abilità legate alla sperimentazione del combattimento e della difesa personale.