Il Sitar

16 February, 2012


Il Buddha invitò i due bhikkhu a sedere con lui. e chiese a Sona:”Prima di diventare monaco eri un musicista. Suonavi il sitar a sedici corde, vero?”.
“Proprio così signore”.
“Sona, se le corde sono allentate il sitar non è bene accordato.”
“E se invece sono troppo tese?”.
“Se sono troppo tese, rischiano di spezzarsi”.
“Se invece sono correttamente tese, né troppo né poco?”.
“Se sono correttamente tese, i suoni saranno intonati”.
“Proprio così, Sona. Una persona indolente e pigra non progredirà nella pratica, ma una persona che eccede nello sforzo proverà stanchezza e scoraggiamento.
Sona, impara a riconoscere le tue forze e non tendere troppo la tua mente e il tuo corpo. Solo così otterrai i frutti della pratica”.

Tratto da “Vita di Siddhartha il Buddha” – Thich Nhat Hanh

Leave a Reply