Wing Chun

Il Wing Chun (bella primavera) nasce come arte marziale nel XVII secolo da una sintesi essenziale degli stili principali di Kung Fu praticati nel monastero di Shaolin. Creato da Ng Mui, monaca buddista del tempio di Shaolin, inizia a essere conosciuto grazie alla sua prima allieva Yim Wing Chun (da cui prenderà il nome). Si basa su movimenti essenziali e diretti in grado di liberare istantaneamente la forza di tutto il corpo. Concepito per essere applicato in ogni situazione di combattimento risulta essere estremamente efficace nella difesa personale (anche femminile) e per la salute del corpo.

Stile agile, fluido, preciso e veloce di facile apprendimento, è alla portata di persone di tutte le età. È il perfetto punto di incontro tra Wai e Nei Jia, la scuola “esterna” e “interna” cinese.

Il programma di studio include oltre alle 6 forme tradizionali (3 a mano nuda, 2 con le armi e 1 all’uomo di legno), 3 intermedie per approfondire e applicare i principi tradizionali dello stile e diverse forme di Qi Gong originali del tempio di Shaolin.
I nostri insegnanti provengono da diverse correnti dello stile che includono sia la scuola del Fo Shan, zona di origine del Wing Chun, che la scuola di Hong Kong. L’insegnamento del Wing Chun tradizionale è integrato dalle più moderne teorie di combattimento.

Direttore Tecnico responsabile per il Wing Chun della Associazione Culturale Wu Tao Kwoon Kung Fu e per la Wu Tao Wing Chun: Mauro A. D’Angelo